sabato 5 settembre 2015

RECENSIONI IN PILLOLE: LA MIA OPINIONE SUI LIBRI CHE HO LETTO IN VACANZA!

Buongiorno lettori! Ho lavorato parecchio a questo post che racchiude ben quattro recensioni in versione ridotta dei libri che ho letto in vacanza a Minorca.
Comincio subito senza perdermi in chiacchiere ^^

UNA MERAVIGLIOSA BUGIA DI JAMIE MCGUIRE

Trama: Erin è all'ultimo anno di liceo e da sempre si sente diversa. Perché al contrario dei suoi compagni non ha una bella macchina, non veste alla moda, non va alle feste. Perché Erin è cresciuta da sola, con una madre che non riesce a prendersi cura di lei. Il suo unico desiderio è quello di fuggire. Fuggire da quella città, da quella scuola, dagli altri ragazzi che non fanno altro che criticarla. Fuggire e ricominciare da zero. Ma un giorno nella gelateria dove lavora entrano due occhi verdi che Erin conosce bene. Appartengono a Weston, il ragazzo più popolare del liceo. Weston che non ha paura di nessuno e ottiene sempre quello che vuole. Nessuna riesce a resistergli e ora all'improvviso sembra accorgersi proprio di lei. Lei che si è sempre sentita inadeguata e imperfetta. Erin non ha dubbi, non può cadere nella trappola di quello sguardo. Da un tipo così bisogna stare il più lontano possibile. È la scelta sbagliata. Eppure bastano solo poche ore passate a parlare per scoprire che dietro l'immagine di ragazzo forte e invincibile si nasconde un animo pieno di sogni. Sogni che paiono irrealizzabili come quelli di Erin. Weston è il solo che comprende le sue insicurezze e le sue paure. Il solo che la fa sentire protetta, al sicuro. Ma lasciarsi andare non è facile. Soprattutto ora che una notizia inaspettata ha cambiato ogni cosa. Perché la vita può essere tutta una bugia. Per Erin permettere a qualcuno di avvicinarsi tanto da non avere più segreti è un'impresa ardua. Quasi impossibile.

La mia opinione: La nuova love story di Jamie McGuire, autrice del bestseller Uno splendido disastro, è una piccola trilogia composta da volumi brevissimi (poco più di cento pagine ciascuno).

I protagonisti sono Erin e Weston. Lei vive con una madre alcolista a cui non importa nulla della figlia mentre Weston, al contrario, ha una famiglia oppressiva che spesso lo influenza nelle scelte.
Il grande sogno di Erin è scappare dalla sua vita, fatta di umiliazioni e privazioni, sia a scuola che a casa.
A scombinare i suoi piani sarà proprio Weston che s’innamora perdutamente della sensibilità e del coraggio di Erin.
Non solo, un enorme segreto viene a galla, tanto grande da mettere in discussione l’intera identità della ragazza.
Una lettura che non mi ha riservato grandi emozioni. Semplice e scorrevole sono gli aggettivi migliori per descriverla.
La trama e i personaggi ricalcano il classico new adult senza alcuna originalità o distinzione particolare.
Amo lo stile della McGuire che rende ogni storia particolarmente fluente anche se la vicenda non ha nulla di originale.
Il segreto che viene svelato alla fine (tranquilli non faccio spoiler) mette un po’ di pepe alla storia, ma resta comunque troppo poco per renderla speciale.
In sostanza, una lettura leggera e piacevole, ma che non mi ha suscitato forti emozioni.
VALUTAZIONE FINALE : 2 FATINE E MEZZO
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic E MEZZO
CACCIATORI DI VAMPIRI DI COLLEEN GLEASON
Trama: Generazione dopo generazione, uno dei discendenti della famiglia Gardella deve accettare il destino della stirpe e diventare cacciatore di vampiri. Questa volta la prescelta è Victoria, diciottanni ancora da compiere. Mentre la sua vita si snoda tra la folla delle sale da ballo e le strade solitarie illuminate dalla luna, il suo cuore è conteso tra il più ambito scapolo di Londra, il marchese di Rockley, e il suo enigmatico alleato, Sebastian Vioget. E quando si ritroverà faccia a faccia con il più potente vampiro mai esistito sulla terra, Victoria dovrà compiere la scelta estrema tra amore e dovere.

La mia opinione: Possiedo il primo volume della serie dei Gardella da molti anni, ma finora non l'avevo ancora letto.

Ambientato in una Londra ottocentesca, misteriosa e affascinante, è incentrato sul personaggio di Victoria Gardella, una giovane cacciatrice di vampiri.
Il suo destino è segnato scritto nel DNA della sua famiglia che da secoli tenta di sterminare per sempre i predatori della notte.
In questo volume ha inizio la carriera di Victoria, guidata dall’amata zia Gardella e da Max un arrogante e affascinante cacciatore.
I vampiri di questa serie ricalcano il classico del genere : spietati assassini che si nutrono di sangue, temono i terreni consacrati, l’aglio e la luce.
La storia si snoda nei pittoreschi vicoli di Londra dove Victoria, armata di paletto, si batte per la salvaguardia dell’umanità.
Una lotta sempre più difficile non solo per l’aumento delle schiere di vampiri, ma per i sentimenti contrastanti che si accendono dentro di lei.
Victoria è innamorata di Rockley, un giovane marchese educato e sensibile, ma al contempo è attratta da Sebastian un uomo affascinante e misterioso coinvolto nella lotta contro i vampiri.
Un bel romanzo dove non mancano azione e romanticismo, dallo stampo classico e suggestivo che conquisterà le appassionate dei romanzi d’epoca. Ottimi i personaggi, ben descritti e approfonditi.
Uno splendido ritratto della Londra antica caratterizzato da un ottima ricostruzione dei costumi sociali e delle ambientazioni con un tocco di modernità dato dalla caccia ai vampiri.
Il finale, forte e inaspettato, dona un tocco in più all’intera storia.

VALUTAZIONE FINALE : 3 FATINE

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic
IL CASTELLO ERRANTE DI HOWL DI DIANA JONES WYNNE
Trama: La giovane Sophie vive a Market Chipping, nel lontano e bizzarro paese di Ingary, un posto dove può succedere di tutto, specialmente quando la Strega delle Terre Desolate perde la pazienza. Sophie sogna di vivere una grande avventura, ma da quando le sorelle se ne sono andate di casa e lei è rimasta sola a lavorare nel negozio di cappelli del padre, le sue giornate trascorrono ancor più tranquille e monotone. Finché un giorno la perfida strega, per niente soddisfatta dei cappelli che Sophie le propone, trasforma la ragazza in una vecchia. Allora anche Sophie è costretta a partire, e ad affrontare un viaggio che la porterà a stipulare un patto col Mago Howl, a entrare nel suo castello sempre in movimento, a domare un demone, e infine a opporsi alla perfida Strega. Insomma, Sophie, nel tentativo di ritrovare la sua giovinezza, dovrà affrontare suo malgrado molte più avventure di quante ne avesse mai sognate! Questo romanzo ha ispirato al maestro del cinema d'animazione Hayao Miyazaki il film omonimo.


La mia opinione: Che delusione! Non potete nemmeno immaginare come mi sono sentita alla fine di questo romanzo!

Sarà che le mie aspettative erano alle stelle, ma questo libro mi ha deluso moltissimo.
Da un baluardo della narrativa fantastica, conosciuto in tutto il mondo, mi aspettavo davvero molto di più.
La magica avventura di Sophie mi aveva conquistato subito! Una ragazzina timida e insicura che viene trasformata da una strega malvagia in una vecchia decrepita. Per salvarsi è costretta a chiedere aiuto al temibile Mago di Howl che abita in un castello magico in grado di spostarsi ovunque.
Per una divoratrice di favole come me la trama è davvero il massimo, peccato però che la storia sia lentissima.
Avvenimenti poco importanti allungano la lettura rendendola noiosa e poco avvincente.
I personaggi non sono molto approfonditi soprattutto i secondari che sono semplici figure di sfondo.
Lo stile è giovane e semplice, una particolarità che lo rende adatto anche ad un lettore giovane.
Mi dispiace davvero tanto non essermi lasciata trasportare da questa favola che effettivamente è molto originale, ma che si movimenta solo nel finale.

VALUTAZIONE FINALE : 2 FATINE E MEZZO

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic E MEZZO
PER UNA VOLTA NELLA VITA DI RAINBOW ROWELL
Trama: Eleanor è appena arrivata in città. La chioma riccia rosso fuoco e l'abbigliamento improbabile, ha lo sguardo basso di chi, in pasto al mondo, fa fatica a sopravvivere. Park ha tratti orientali che ha preso dalla madre coreana e veste sempre di nero. La musica è il suo rifugio per tenersi fuori dai guai. La loro storia inizia una mattina, sul bus che li porta a scuola. Park è immerso nella lettura dei suoi fumetti e perso tra le note degli Smiths, Eleanor si siede accanto a lui. Nessun altro le ha fatto posto, perché è nuova e parecchio strana. Il loro amore nasce dai silenzi, dagli sguardi lanciati appena l'altro è distratto. E li coglie alla sprovvista, perché nessuno dei due è abituato a essere il centro della vita di qualcuno. Tra insicurezze e paure, Eleanor e Park si scambiano il regalo più grande: amare quello che l'altro odia di sé, perché è esattamente ciò che lo rende speciale. Sarà la loro forza, perché anche se Eleanor non sopporta quegli sfigati di Romeo e Giulietta, anche il loro legame deve fare i conti con un bel po' di ostacoli, primo fra tutti la famiglia di lei, dove il patrigno tiranneggia incontrastato. Riusciranno, per una volta nella vita, ad avere ciò che desiderano? 

 La mia opinione: La storia d’amore di Eleanor e Park è una di quelle che ti conquista piano piano e che ti stringe il cuore lasciando un segno indelebile.

Entrambi vivono in un piccolo e bigotto paesino americano. I compagni di scuola di Eleanor non accettano la sua diversità espressa in un abbigliamento sopra le righe, una massa di capelli rossi e una corporatura morbida.
Eleanor diventa bersaglio di scherzi crudeli e umiliazioni che subisce silenziosamente, ma con grande dignità.
A casa la situazione è ancora peggio. La madre si è risposata con un uomo violento e alcolizzato che non perde occasione per trattare male Eleanor.
Il degrado in cui vive la ragazza è disarmante finchè non conosce Park.
Con la sua musica, i suoi piccoli gesti e un grande sensibilità conquista il cuore di Eleanor in un battibaleno.
La loro storia d’amore è dolcissima e malinconica, un fiore sbocciato tra le macerie di una vita terribile che migliorerà l’esistenza di entrambi.
Una storia bella, intensa ed emozionante, con personaggi vivi ed intensi che conquistano per la loro particolarità, totalmente diversa dai tipici clichè.

 VALUTAZIONE FINALE : 4 FATINE

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

Buona lettura
Anita

2 commenti:

CHIARA ROPOLO ha detto...

per una volta nella vita mi è entrato nel cuore...

Anita Blake ha detto...

Triste, ma splendido!