domenica 20 dicembre 2015

LA MIA OPINIONE SU: LA BAMBINA DI NEVE DI IVEY EOWYN

Buongiorno lettori! Le feste natalizie si avvicinano e nell'aria c'è una splendida atmosfera. Che ne dite di inaugurare la domenica con un bel romanzo invernale? 
La recensione di oggi è dedicata ad una storia fantastica, una fiaba profumata di magia e candore che mi è piaciuta tantissimo.
Spero che questo libro conquisti anche a voi^^

Titolo: La bambina di neve

Autore: Eowyn Ivey
Prezzo: € 19
Dati: 2011, 409 pagine
Editore: Einaudi
Trama: Alaska, 1920. Un luogo incontaminato e brutale. Specie per Jack e Mabel, giunti in questo territorio selvaggio da lande molto meno aspre. La coppia, un po' avanti negli anni, e senza figli, ha una vita dura, col lavoro atroce alla fattoria. Mabel, in particolare, oppressa dal rammarico di non avere figli, è sull'orlo della disperazione. La prima notte d'inverno Mabel e Jack tornano per un momento ragazzi e, tirandosi palle di neve, finiscono per costruire un pupazzo. Che prende la forma di una incantevole bambina di neve. Ma al mattino non c'è più nulla. E, in lontananza, una bimba bionda corre via tra gli alberi. La piccola, che dice di chiamarsi Pruina, torna più volte da loro. Pare una creatura dei boschi. Va a caccia di animali con a fianco una volpe, del tutto a proprio agio nelle lande innevate, è in grado di sopravvivere nell'asprezza dell'Alaska. Ma quale che sia la vera natura di Pruina, la bimba sembra destinata a cambiare per sempre la vita di Mabel e Jack.
La mia opinione: La bambina di neve è una storia meravigliosa che unisce fantasia e realtà e ci parla dei forti legami che nascono all’interno di una famiglia.
Mabel e Jack sono una coppia sposata, alle spalle hanno la perdita di un figlio che li ha divisi profondamente, ma dentro di loro c’è ancora voglia di ricominciare.
Così decidono di trasferirsi in Alaska, uno dei luoghi più inospitali del pianeta, per tentare la fortuna come agricoltori.
Nel 1920 la vita in un paese così selvaggio non è per nulla facile, ma la coppia è ben decisa a superare ogni prova.
Quando la loro fatica e il loro malessere arriva ad un punto cruciale, succede qualcosa di inspiegabile che cambierà per sempre il loro destino.
Durante una tempesta, Mabel e Jack realizzano un pupazzo di neve che il giorno dopo scompare, ma al suo posto arriva una bimba bionda che come un animaletto selvatico si avvicina al loro insediamento.
Pruina è una creatura misteriosa e indecifrabile. Piano piano inizierà a voler bene a Mabel e Jack anche se il suo comportamento resterà sempre un mistero.
Nonostante la giovane età vive da sola in montagna, il freddo e la neve non la scalfiscono, si muove sempre con una volpe al fianco e conduce un’esistenza ardua che a lei non pesa.
Mabel e Jack adorano quella bimba che cominciano ad associare ad uno spirito della foresta di cui Mabel ha letto una storia in un vecchio libro di fiabe.
Mano a mano che Pruina cresce ogni cosa di ciò che è scritto nella favola si avvera…peccato che la storia finisca con la morte della bambina di neve.
Questo libro è una lettura perfetta per questo periodo dell’anno. La magia della neve e dell’inverno, che l’autrice trasmette abilmente con le parole, mi ha letteralmente stregato.
L’ambientazione è stupenda. L’Alaska, per quanto inospitale, è una terra meravigliosa piena di creature di ogni genere e straordinarie manifestazioni naturali.
La parte fantastica del romanzo è molto curata e credibile. Fino alla fine non si riesce a capire se Pruina sia davvero uno spirito della foresta o soltanto una bambina speciale.
I personaggi sono descritti perfettamente. L’evoluzione dello stato d’animo di Mabel e Jack, determinato dall’ arrivo di Pruina, è vivido e naturale e ci illustra perfettamente i legami all’interno di una famiglia anche tra persone non consaguinee.
Un romanzo davvero bello ed originale che cattura fortemente con la sue immagini evocative e il suo stile variopinto.
Da gustare con una tazza di cioccolata calda davanti al camino ^^

VALUTAZIONE FINALE: 4 FATINE!

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

Buona lettura

Anita

2 commenti:

CHIARA ROPOLO ha detto...

non conoscevo questo libro, ma mi hai veramente incuriosito, sembra ideale per questi giorni, me lo segno subito

Anita Blake ha detto...

E' bellissimo, te lo consiglio fortemente.