lunedì 2 marzo 2015

LA MIA OPINIONE SU...IL NOSTRO ANNO INFINITO DI MATTHEW CROW

Buonasera lettori!  Questa sera ho preparato una recensione molto importante dedicata ad un romanzo che mi è piaciuto moltissimo. Il nostro anno infinito è una storia d'amore nata in circostante avverse, ma che trasmette un profondo senso di positività.

Titolo : Il nostro anno infinito
Autore: Crow Matthew
Prezzo. € 15,90
Dati: 2015, 285 pagine
Editore: Sperling & Kupfer  (collana Pandora)
Trama:Amber e Francis sono come il sole e la luna: lei ribelle e impertinente, lui romantico e imbranato. Chissà se nel "mondo fuori" sarebbero stati insieme, chissà se lei lo avrebbe mai degnato di uno sguardo. A farli incontrare è una malattia crudele, in una corsia d'ospedale in cui i due ragazzi condividono canzoni, vecchi film, piccoli istanti preziosi in cui il male concede una tregua ed è più facile sognare il futuro, immaginarsi fuori di lì, insieme. Perché, se hai quindici anni, è impossibile non sperare di avere tutta la vita davanti. E quando il destino mostrerà il suo volto più duro, quando tutto sembrerà ingiusto e sbagliato, sarà l'amore a dare un senso a quell'anno così breve, così indimenticabile. "Il nostro anno infinito" è una storia capace di commuovere e al tempo stesso di far sorridere e trasmettere una grande gioia di vivere. Grazie alla voce tenera e buffa di Francis, che la racconta, e a quella decisa e sfacciata di Amber, che gli fa eco. Grazie al coraggio di due famiglie imperfette e un po' bizzarre ma pronte a tutto pur di proteggere i loro ragazzi dagli schiaffi della vita. Grazie all'intensità di un primo amore capace di essere infinito nonostante i giorni contati. Perché è il cuore, e non il tempo, a decidere che cosa è per sempre. 
La mia opinione : Leggere questo libro è stato davvero emozionante. Trovarsi di fronte ad una storia con personaggi veri, in grado di farti ridere ad alta voce o piangere a calde lacrime, è sempre una sensazione straordinaria.
Sostanzialmente, questo è ciò che mi ha lasciato Il nostro anno infinito. Francis è un ragazzo sensibile e introverso, dall'acuta intelligenza che non si vergogna di mostrare, goffo e impacciato, suscita immediatamente una simpatia viscerale che conquista fin dal primo momento.
La sua famiglia non è da meno. Nonostante la perdita di una sorellina e un difficile divorzio è sopravvissuta, unita anche in questa ultima e terribile scoperta.
La scoperta che gli svenimenti di Francis, la sua debolezza e i mal di testa, non sono dovuti alla stanchezza, ma al cancro, una malattia che il più delle volte non lascia scampo.
Comincia così una nuova vita per il protagonista, fatta di ospedali e terapie. Un momento difficile che Francis affronta con grande coraggio cercando di nascondere l' inevitabile paura dietro la spensieratezza dei suoi quindici anni, un'età in cui la morte è solo un vago presagio.
Attenzione però, la storia non è incentrata sulla malattia di Francis, sulle cure e sulla terapia, bensì sull'incontro che cambierà per sempre la sua vita. Amber è un uragano di vita, una ribelle dalla lingua biforcuta, dura e morbida allo stesso tempo, dotata di una personalità in grado di cambiare chiunque la incontri.
Francis rimane folgorato dalla ragazza che riesce a infondergli quella sicurezza in più che a lui manca e a far battere il suo cuore per la prima volta. Insieme, sono una coppia strana e bizzarra che probabilmente, fuori dall'ospedale, non si sarebbe mai formata.
Guarda caso però, il destino ci mette lo zampino e nonostante la brutta situazione in cui i ragazzi si trovano  sboccia tra loro un sentimento puro e sincero , così magnifico da offuscare il male nelle loro vite.
Non aspettatevi una storia passionale, perchè non è sotto quest'ottica che l'autore ci mostra l'amore tra Francis e Amber. Il loro sentimento nasce da sguardi incerti, parole sussurrate e mani sfiorate. Pomeriggi passati a chiacchierare e a scambiarsi timidi baci che non hanno nulla di erotico, ma che contengono tutto il bene del mondo.
Ho amato questo libro per il modo in cui l'autore affronta un argomento che di semplice non ha nulla. Attraverso la goffaggine di Francis e la sua famiglia sopra le righe viviamo un'esperienza indimenticabile non solo per il suo impatto negativo, ma anche per l'inaspettato cambiamento che porta nella vita del protagonista.
Francis ne uscirà cambiato, maturo e con una forza diversa che gli consentirà di vedere la vita in un modo completamente nuovo. Questa trasformazione non colpisce solo il protagonista, ma di riflesso anche il lettore che assume una particolare consapevolezza.
Senza dubbio Il nostro anno infinito appartiene a quella categoria di libri che ti cambia e ti spinge a riflettere su aspetti importanti della quotidianità e che, nonostante le lacrime, infonde un potente senso di speranza e positività.
Un romanzo che ho amato molto e che sicuramente non dimenticherò, fatto di personaggi straordinari, vividi e reali. Se avete bisogno di una lettura profonda e non avete paura di versare qualche lacrimuccia non lasciatevelo scappare.
Una lettura commovente che non lascia  il nodo alla gola, ma sensazioni positive e significative.

VALUTAZIONE FINALE : 4 FATINE
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

Buona lettura
Anita

4 commenti:

Rowan ha detto...

Ciao Anita! Sono felice che il libro ti sia piaciuto, a breve lo leggerò anche io, non vedo l'ora che mi arrivi, la storia mi ispira tantissimo :)

Anita Blake ha detto...

È scritto molto bene e l'argomento è trattato con sensibilità e delicatezza. A breve leggerò Colpa delle stelle così potrò fare un parallelo :-)

CHIARA ROPOLO ha detto...

ricorda un po' colpa delle stelle la trama

Anita Blake ha detto...

Infatti voglio leggere anche quello, sono curiosa :-)