giovedì 4 settembre 2014

LA MIA OPINIONE SU…HOLLOW CITY. IL RITORNO DEI BAMBINI SPECIALI DI MISS PEREGRINE DI RANSOM RIGGS

Buonasera lettori! Dopo una lunga attesa ho finalmente iniziato questo secondo romanzo dedicato ai bambini speciali di Miss Peregrine.
Siete pronti per leggere la mia recensione?

Titolo: Hollow City. Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine

Autore: Ransom Riggs
Editore: Rizzoli
Prezzo : 19 euro
Dati: 2014, 430 pagine
Trama: Chi è Jacob Portman? Un ragazzo qualunque finito dentro un'avventura più grande di lui, o un predestinato, uno Speciale dai poteri prodigiosi, abilissimo investigatore dell'ombra e cacciatore di mostri terrificanti? Nessuno lo sa. L'unica cosa certa è che sembrano trascorsi secoli dal giorno in cui la misteriosa morte del nonno lo ha spinto a indagare sul suo passato, catapultandolo sull'isoletta di Cairnholm, al largo delle coste gallesi. È qui che si imbatte nella bizzarra e affascinante combriccola dei Bambini Speciali: creature dotate di poteri curiosi e irripetibili, membri superstiti di una stirpe meravigliosa, obbligati, per sfuggire alla persecuzione di un mondo ottusamente Normale, ad affidarsi alle inflessibili cure di Miss Peregrine, la donna-uccello in grado di manipolare il tempo. Ma ora che Miss Peregrine è ferita e non riesce a ritrovare le proprie sembianze umane, i Bambini Speciali e Jacob saranno costretti a vedersela da soli con coloro che minacciano di distruggerli usurpando la loro stranezza e dovranno abbandonare l'eterno presente in cui hanno vissuto per avventurarsi nel mondo reale.

La mia opinione: Il romanzo si apre su uno scenario apocalittico: Jacob e i bambini Speciali sono in fuga.
La loro isola è stata distrutta dai Vacui, creature mostruose sempre a caccia di Speciali, e la direttrice Miss Peregrine è stata bloccata permanentemente in forma di uccello.
I bambini, stanchi e provati, ma sempre coraggiosi e determinati s'imbarcano in una missione impossibile : raggiungere Londra è trovare la direttrice di un altro anello per aiutare Miss Peregrine.
La guerra che i Vacui hanno mosso contro di loro è spietata. 
Tutti i rifugi degli Speciali sono stati attaccati e le direttrici imprigionate, per cui trovarne una in grado di aiutarli è difficilissimo, soprattutto nella fascia temporale in cui sono bloccati dove imperversa la Seconda Guerra Mondiale.
Chi ha già letto il primo romanzo conosce già la trama e l'originalità che traspira ad ogni pagina di questa fantastica avventura.
L' autore, ispirandosi ad un'antica collezione di inquietanti foto d'epoca, ha costruito una storia impareggiabile in cui non m'imbattevo da molto tempo e un corollario di  splendidi personaggi.
I bambini speciali sono dei giovani x-men dotati di poteri paranormali : Emma crea  il fuoco con le mani, Olive è così leggera da lievitare, Hugh ospita nel suo stomaco un'intero sciame d'api, Horace prevede il futuro, Bronwyn è fortissima, Claire ha due bocche e Millard è invisibile 
Nonostante le loro capacità siano stravaganti e a volte inquietanti è impossibile non lasciarsi coinvolgere dalla loro avventura e affezionarsi alla loro essenza genuina e sincera.
Gli imprevisti si nascondono ad ogni angolo, tra attacchi di spettri e incontri surreali, sconfitte e vittorie, la missione degli Speciali continua senza indugi, ricca di emozioni e adrenalina, arricchendosi e fortificandosi sempre di più.
E' impossibile non legarsi a loro, così diversi nel carattere e nella personalità, ma uniti da un affetto profondo come in una grande famiglia.
Interessante e coinvolgente è anche il percorso formativo di Jacob, l'unico tra loro a non essere interamente uno Speciale. 
Durante il viaggio imparerà a credere in se stesso e soprattutto cercherà di svelare il mistero legato ai suoi poteri e alla sua vera essenza.
Il sentimento che nasce tra lui ed Emma è dolcissimo, ma anche complesso. Nonostante si tratti di personaggi molto giovani, ciò che provano l'uno per l'altro viene sviluppato in maniera matura e profonda.
Sotto la facciata del romanzo fantasy si celano argomenti importanti e questioni profonde come l'emarginazione vissuta da chi è diverso e la conseguente diffidenza che i "normali"suscitano in loro .
Le foto sono un elemento importante e determinante per rendere la storia ancor più vivida e tangibile. Ad ogni pagina morivo di curiosità nell'attesa di scoprire una nuova e surreale  immagine!
Un romanzo intenso e originale , da cui è veramente difficile staccarsi e che sorprende ogni volta. Resto in trepidante attesa del terzo capitolo!

VALUTAZIONE FINALE : 4 FATINE

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

Buona lettura

Anita

2 commenti:

Ilenia T.D. Lemon ha detto...

Io non riesco a trovare il primo da nessuna parte!

Anita Blake ha detto...

Non ti preoccupare probabilmente stanno lavorando all' edizione tascabile. È un romanzo splendido, non credo che lo tolgano così facilmente dal mercato.