sabato 10 maggio 2014

LA MIA OPINIONE SU...HIGHLANDER. AMORI NEL TEMPO DI KAREN MARIE MONING

Buon pomeriggio lettrici! Appena tornata da una bella passeggiata, mi dedico a questa recensione che ho in sospeso da diversi giorni.
Continuate a leggere e saprete perchè...

Titolo: Highlander. Amori nel tempo
Autrice: Moning Karen M.
Prezzo: € 10,00 
Dati: 2011, 377 pagine
Editore: Leggereditore  (collana Narrativa)

Trama: Hawk è un predatore leggendario, invincibile sul campo di battaglia quanto nelle camere delle dame di tutto il Regno. Nessuna donna è in grado di ignorarne il fascino, ma mai nessuna è riuscita a scalfire il suo cuore... Finché un mago assetato di vendetta non trasporta Adrienne de Simone dalla Seattle del Ventesimo secolo alla Scozia medievale. Prigioniera di un secolo troppo distante da lei, con la sua intraprendenza e i suoi modi diretti, Adrienne diverrà la sfida più ardua che Hawk abbia mai affrontato. E quando i due vengono costretti a sposarsi, Adrienne si ripromette di tenerlo a debita distanza... Ma lui le ha sussurrato che presto non potrà fare a meno di pronunciare il suo nome nel buio della notte, e questa volta lei dovrà ricredersi, perché anche nel più duro dei predatori può celarsi la promessa di una felicità sconfinata. Per assaporarla insieme dovranno vincere le ultime resistenze che stringono i loro cuori

La mia opinione : Ho cominciato questo romanzo entusiasta e con ottimi propositi, dato che la serie Fever, della medesima autrice, mi era piaciuta molto.
Mi aspettavo un romanzo profondo ed intenso, in cui l'ambientazione particolare facesse la differenza, e con personaggi decisamente più caratterizzati di questi.
Hawk è un guerriero delle Highlands scozzesi, bello e coraggioso, l'oggetto del desiderio di tutte le dame del regno, compresa la regina della fate.
Geloso del suo successo con la moglie, il re architetta una vendetta tremenda,per fargliela pagare. Con l'aiuto di un mago decide di procurare ad Hawk una moglie bella, intelligente ed arguta, ma che riesca a tenergli testa e a rifiutarlo.
Adrienne è la donna ideale per questo compito, scottata da una delusione d'amore, da tempo ha chiuso con gli uomini belli.
Peccato però, che la ragazza in questione viva nella Seattle del XX secolo. 
Un gioco da ragazzi per  il mago che con un incantesimo riesce a portarla indietro nel tempo.
La storia di base, molto intrigante, con il giusto sviluppo poteva rivelarsi una lettura memorabile, carica d'azione e avventura. Al contrario, l' intera vicenda si riduce ad un prevedibile gioco d'attrazione, tra Adrienne e Hawk.
Il mondo in cui  Adrienne viene catapultata è a malapena descritto, mentre ci sono pagine intere dedicate agli addominali di Hawk. 
Uno spreco, se si pensa alle potenzialità che un’ambientazione del genere poteva dare ad un romanzo d’impronta storica.
Adrienne viene presentata come una donna intelligente e caparbia, ma queste qualità rimangono solo sulla carta, perché a me, ha dato un’ impressione completamente diversa.
Una ragazza intelligente, dopo essere stata catapultata indietro nel tempo, si sarebbe fatta due domande o perlomeno io me le sarei fatte.
Adrienne sembra prendere tutto con filosofia, il fatto di essere finita in un’epoca sconosciuta e di essere data in sposa ad un uomo che nemmeno conosce, non la sfiora nemmeno.
Nessun tentativo di scappare o quantomeno di scoprire come sia passata dal salotto di casa sua ad un castello medievale.
Per non parlare di tutta la manfrina che viene costruita sul fatto che Adrienne sembra essere immune al fascino di Hawk, quando non lo è affatto. 
Ogni volta che lo vede, resta abbagliata dalla sua bellezza, dal suo fisico scolpito, dalla sua prestanza fisica e così via. Quindi? Di quale assurda caparbietà stiamo parlando? Per non dire che ha la stessa reazione con ogni uomo che incrocia.
Hawk è indubbiamente un guerriero indomito e affascinate, nulla da dire, ma è un personaggio che non ha risvolti psicologici e non riserva sorprese.
Sarò ripetitiva, ma poteva essere davvero un romanzo con i fiocchi, ricco d’azione, storia e passione, invece si è rivelato una prevedibile storiella d’amore.
Non vi nego che la mia opinione si basa sulle prima metà del libro, ma mi annoiava così tanto che non sono proprio riuscita a terminarlo.
Leggetelo solo se avete voglia di una storiella leggera basata su una forte attrazione fisica,ma se cercate qualcosa di più, non ve lo consiglio.

VALUTAZIONE FINALE : 2 FATINE
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

1 commento:

Annalisa Lupo ha detto...

Credo proprio che questa serie non la leggerò .-.