sabato 15 marzo 2014

LA MIA OPINIONE SU... SETTE ANNI SENZA DI TE DI GUILLAUME MUSSO

Un saluto lettori! Pronti per leggere la mia ultima recensione?

Titolo: Sette anni senza di te
Autore: Musso Guillaume
Prezzo: € 19,90
Dati: 2013, 346 pagine
Editore. Sperling & Kupfer  (collana Pandora)
     

Trama: Artista bohémienne, esuberante e focosa, la bella Nikki piomba come un fulmine a ciel sereno nella vita del ricco e posato Sebastian. Non hanno niente in comune eppure s'innamorano, travolti da un sentimento intenso e irrazionale. Si sposano, e hanno subito due gemelli, Camille e Jeremy. Tutto accade molto in fretta, troppo. E presto l'idillio svanisce. A poco a poco, l'amore cede il posto al rancore e arriva la fine: le liti, un amarissimo divorzio, e i gemelli divisi tra i genitori, Camille a lui, Jeremy a Nikki. Oggi sono passati molti anni. Sette, per l'esattezza. Nikki e Sebastian si sono rifatti una vita, lontani l'una dall'altro. Finché un giorno il figlio, ormai quindicenne, sparisce misteriosamente. Fuga? Rapimento? Per scoprirlo Nikki non ha altra scelta che rivolgersi all'ex marito, per lanciarsi, di nuovo insieme, in una indiavolata e rischiosa corsa contro il tempo... E, forse, anche dentro il proprio cuore. Dalle strade di Parigi ai grattacieli di New York, fino a una pericolosa Rio de Janeiro, "Sette anni senza di te" è il nuovo thriller romantico firmato Guillaume Musso. 

La mia opinione: Data l'uscita dell'ultimo romanzo dell'autore, ho deciso di darmi una smossa e procedere con la lettura del suo penultimo libro, un thriller passionale che unisce i sentimenti ad un incalzante indagine dal ritmo serrato.
I protagonisti sono i membri di una famiglia, separati da anni di errori, rancori e parole non dette, soprattutto tra moglie e marito.
Nikki è uno spirito libero, spericolata ed estroversa che nasconde la fragilità dietro una maschera da seduttrice, mentre Sebastian è un uomo razionale, serio e composto che non si lascia mai andare , l'unico peccato che si è concesso nella  vita è stato quello di amare Nikki.
La loro diversità è  il fattore principale della loro separazione, anche se in passato era il collante della loro storia, caratterizzata da una devastante passione.
Dopo sette anni di allontanamento che hanno smembrato completamente la famiglia (Camille è affidata al padre e Jeremy alla madre) accade un avvenimento sconvolgente che cambierà completamente il destino della famiglia.
Jeremy e Camille scompaiono nel nulla e nella camera del ragazzo viene trovato un chilo di cocaina, nascosto in una valigetta da poker. Sebastian e Nikki sono sconvolti, non possono chiamare la polizia altrimenti il futuro del figlio sarebbe inevitabilmente compromesso, l'unica speranza è unire le forze e come due investigatori cercare di rintracciare il figlio.
Un lungo inseguimento sulla scia di un'infinita di indizi che si snoda da New York a Parigi fino in Brasile, ai margini della foresta amazzonica.
Un'avventura entusiasmante che infuoca l'animo e incuriosisce fino allo stremo, caratterizzata da quello stile così particolare e coinvolgente tipico di Musso che trasforma in oro tutto ciò che racconta.
Sarò di parte, ma il suo modo di scrivere mi affascina immensamente.
La sua capacità di far vivere le storie è incomparabile, così come i  personaggi che non restano mai semplici immagini letterarie.
L'intreccio della storia è complesso e interessante, lo stesso i personaggi, per nulla banali e scontati. 
Un corollario di persone variopinto e colorato che come tessere di un puzzle compongono un ottimo romanzo.
Da quello che avete letto, potete già immaginare che il libro mi è piaciuto molto, anche se ( lo so sono una rompiscatole ) poteva essere ancora meglio.
Conoscendo questo autore che ho seguito e amato fin dalla prima pubblicazione, mi sarei aspettata qualcosa di più , in particolare un finale  più sconcertante e meno prevedibile.
Nonostante questo però non posso che consigliarvi questo romanzo, soprattutto se siete in cerca di una storia movimentata, ricca di colpi di scena e sorprese.
Amerete ognuno dei protagonisti e le loro storie vi faranno pensare e riflettere.
A toccarmi particolarmente è stata la storia di Constance, una donna poliziotto malata di cancro, di cui ho amato il coraggio e la voglia di vivere.
Se non conoscete ancora Musso vi consiglio di partire dalle sue prime opere, vi entreranno nel cuore e giuro, non vi molleranno più.

VALUTAZIONE FINALE : 3 FATINE E MEZZO!

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic E MEZZO!


Buona lettura
Anita

3 commenti:

Ilenia T.D. Lemon ha detto...

Ultimamente vedo ovunque libri di questo autore, eppure non ho mai letto nulla di suo.

Shiva ha detto...

Musso *.* Lo amo...

Anita Blake ha detto...

Anche a me piace da morire! Le sue prime opere sono fantastiche ^^