domenica 12 gennaio 2014

LA MIA OPINIONE SU...I SEGRETI DI COLDTOWN DI HOLLY BLACK

Buonasera lettori! Avete passato una piacevole domenica? Prima di cena, vi lascio con una bella recensione ^^.

Titolo: I segreti di Coldtown
Autrice : Black Holly
Prezzo: € 17,00 
Dati: 2013, 439 pagine
Editore: Mondadori  (collana Chrysalide)


Trama : Ti svegli la mattina dopo una festa: sei stesa in una vasca da bagno, la tenda tirata, intorno un profondo silenzio. Gli altri staranno ancora dormendo? Quando ti alzi e giri di stanza in stanza, scopri che durante la notte è successo qualcosa di tremendo. Legato a una sedia, trovi un misterioso ragazzo dagli occhi rossi. Vicino a lui, vivo e ammanettato, c'è Aidan, il tuo ex: appena provi a liberarlo, ti assale in preda a una fame atavica. Tutto questo non è normale, neppure se ti chiami Tana e sei nata in un mondo molto simile al nostro, un mondo in cui le persone si trasformano in mostri assetati di sangue e vivono confinati nelle Coldtown. Li chiami vampiri, ma potrebbero avere anche altri nomi. Molti di loro sono celebrità, li trovi ogni sera in televisione: tutti i canali trasmettono in diretta le loro feste più trasgressive. Ora non puoi più evitarli, e hai solo ottantotto giorni per salvarti: ma a quanto sei disposta a rinunciare per tenere in vita ciò che non vuoi perdere?

La mia opinione : Rosso, è il colore che associo a questo romanzo.
Pericolo, trasgressione e adrenalina, sono gli ingredienti fondamentali dell'ultimo romanzo di Holly Black, autrice del successo fantasy Le cronache di Spiderwick.
Estremamente diverso dal suo primo lavoro, I segreti di Coldtown si rivela come lo spaccato di una società futura, dove la popolazione è minacciata dall' infenzione del vampirismo.
I vampiri, esseri affascinanti, ma temuti e molto pericolosi, sono oggetti di una paura ancestrale e di una venerazione quasi maniacale, sensazioni opposte che gli esseri umani provano nei loro confronti.
Nelle Coldtown, letteralmente " Città dei Freddi", vengono confinati i vampiri, per poter controllare il diffondersi del virus e contenere le aggressioni.
Holly Black rielabora il vampirismo in maniera particolare, mettendo in gioco  i meccanismi biologici dell' individuo (si parla appunto d'infezione), rendendo il tutto pratico, razionale e terribilmente reale.
Per diventare "creature della notte" non basta un solo morso, quello  è solo il primo passo del cambiamento, il momento in cui l'individuo viene infettato e diventa schiavo della sete di sangue.
Se l'infetto resiste al richiamo  per almeno ottanta giorni 
(perdonatemi, ma non ricordo chiaramente il numero) si disintossica, mentre in caso contrario, se cede e beve il sangue di qualcuno, si trasforma definitivamente .
Tana ( lo so, il nome è assurdo) non è una protagonista "perfetta", partecipa a festini ad alto contenuto alcolico, si sballa e ha una relazione molto aperta con lo spregiudicato Aidan.
Il suo comportamento però, nasconde ferite profonde e un enorme vuoto interiore, dovuto ad un'aggressione subita dalla sua stessa madre, diventata vampira.
Ad una delle ultime feste, a cui Tana partecipa, accade un evento terribile, che cambierà per sempre il suo destino.
L'incontro con il vampiro Gavriel, una creatura oscura e piena di segreti, bello e dannato, ma terribilmente umano, la porterà sulla strada per la Coldtown di Springfield, il covo di vampiri più infido 
d' America.
A regnare sulla città, emblema del degrado e della morte, c'è Lucien Moreau, un vampiro antico e potente, affascinate e letale, diventato un'icona televisiva per i suoi festini , indomabili e terribili, ripresi e trasmessi su internet come un reality show.
Tana entrerà a far parte di una realtà devastante, dove la gente è disposta a umiliarsi e a morire, pur di venire trasformata, dove blog e social network diventano mezzi per comunicare al mondo la voglia di autodistruzione e lo specchio di un degrado sociale giunto al limite.
Una situazione davvero opprimente, che io stessa durante la lettura, ho trovato terribilmente angosciante.
L'impronta horror di questo romanzo è veramente  forte, sangue e morte, si respirano ad ogni passo e ad ogni angolo di strada.
Una lettura più distopica che fantasy, un'avventura urbana violenta, ma carica di adrenalina e azione.
Il romanticismo lasciatelo da parte, nelle Coldtown non c'è spazio per l'amore, anche se tra Tara e Gavriel, sboccerà un' accesa passione fisica.
Ho apprezzato moltissimo lo stile di Holly Black, vivido e ricco, intenso e attento al dettaglio, che vi permetterà di sentire i fruscii sinistri nel silenzio, assaporare il sangue e sentire l'odore di morte e depravazione.
Il voto finale raggiunge il quattro, grazie allo stile, estremamente realistico e potente.
Se non fosse stato per quello, avrei dato un pò meno, perchè a volte, non ho concordato con le decisioni di Tana.
Le motivazioni che la spingono ad affrontare la realtà della Coldtown mi sono sembrate deboli e poco sensate.
Se lo ha fatto per seguire Aidan, un ex fidanzato che la tradiva e la trattava malissimo , è un pazza.
Se lo ha fatto per aiutare Gavriel, che conosce da 5 minuti, è un incosciente.
Se lo ha fatto, perchè pensava di essere infetta, bhè io me ne sarei accertata con sicurezza, prima di rischiare la vita.
Ho trovato estremamente triste e deprimente, assistere alla migrazione in massa di adolescenti ( che non vengono fermati in nessun modo, anche se  minorenni) per andare nelle Coldtown, in cerca di fama e immortalità.
Nonostante questo, la lettura è entusiasmante ed intensa, in grado di tenere il lettore incollato alle pagine.
Ad arricchire la storia, ci sono  i flashback sul passato dei personaggi principali ( Tana e Gavriel), racconti dettagliati che aiutano a conoscere a fondo il loro carattere.
Un romanzo che sicuramente lascia il segno , curato nella trama e nello stile, caratterizzato da una marcata nota horror e distopica.

VALUTAZIONE FINALE : 4 FATINE

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

3 commenti:

Rowan ha detto...

Bé, 4 fatine è un buon voto! Ero un po' indecisa perché della Black anni fa ho letto La fata delle tenebre, e non mi era piaciuto molto.. ma credo che a questo darò una possibilità ^^

Nelly ha detto...

Io ancora sono indecisa su questo libro. Devo iniziarlo, spero che mi piaccia.

Anita Blake ha detto...

Devo dire che è un libro molto particolare, diverso da quello che si aspetta.
Assolutamente crudo e molto vivido... spero che vi piaccia ^^